Dolomiti del Sud

pietra del toro-8745

Una cartolina di Pietrapertosa comune vicino a Campomaggiore

Quando vai al sud alcuni dicono che si piange due volte, noi abbiamo pianto solo quando siamo dovuti tornare a casa. Destinazione Campomaggiore più precisamente area boulder Pietra del Toro, come al solito siamo partiti molto presto sabato mattina in modo da non perdere una giornata per il viaggio e poter arrampicare nel pomeriggio. Come da programmi arriviamo a Campomaggiore per l’ora di pranzo e subito abbiamo un assaggio di ciò che ci aspetta, la fornaia del paese ci tira fuori due file di pane ancora caldo che ci mangiamo al volo. Svolte le operazioni di sussistenza, crashpad in spalla e iniziamo l’avvicinamento di una mezz’ora all’area boulder di Pietra del Toro. Entriamo in un pascolo dove le mucche ti fanno compagnia mentre arrampichi su un arenaria molto compatta che crea tacche e prese molto nette completate da movimenti spesso ampi e fisici, una vera figata. Bene, quello che ci aspetta quindi sono blocchi duri passaggi belli e ottimo cibo!

Il primo giorno lo passiamo esplorando tutti i settori con il fiato corto come segugi in caccia a cercare il problema, il blocco, il passaggio di ciò che potrebbe “essere” Pietra del Toro per noi. La sera, troviamo ristoro alla Fattoria del Conte che dopo la prima birra di rito se ne escono con dei pop-corn appena esplosi dalla pentola che si accompagnano alla seconda birra di rito e cosi facendo ci fanno arrivare fino al tavolo dove ci servono un ottima cena.

pietra del toro-8796Il giorno successivo arriviamo con più tranquillità e riposo tutto comincia a rodarsi e iniziamo a vedere i passaggi che possiamo provare e salire, tanto qualcosa ci sfuggirà sicuramente ma le linee che ci attraggono maggiormente non possiamo lasciarle senza le nostre impronte. Chi arrampica lo sa già, quando si gira nelle falesie o tra i boulder a un certo punto qualcosa attira l’attenzione come se vi parlasse e la dovete salire, semplicemente perché è li e vi sta aspettando.

-Pietra del Toro mi affascina le linee e la roccia sono congeniali al mio modo di arrampicare quindi non riesco a risparmiare le forze, ogni tentativo su ogni linea lo faccio al massimo e le condizioni fisiche presto scenderanno ai minimi storici ma non riesco a trattenermi. Non provo i blocchi di gara, perché c’è troppo caos, non riuscirei a godermi le mazzate che questi massi mi regalerebbero (e ne ho prese tante; ndr) ma linee nei settori che in molti stanno evitando preferendo la nuova parte ripulita proprio per il festival. L’ultima giornata quando oramai la ressa è finita ho provato qualche passaggio nuovo che mi ha definitivamente pestato senza regalarmi soddisfazioni lasciandomi proprio quella voglia di tornare e continuare a provare.

Nelle righe superiori avevamo accennato all’ottimo cibo e all’ospitalità esagerata ma non abbiamo ancora avuto modo di parlarvene, il titolare del B&B dove alloggiava Enrico ci ha invitato e concesso l’uso della doccia nonostante non tutti alloggiassimo da lui, al ristorante dove abbiamo mangiato tutte le sere si sono sbattuti per trovarci gli gnummareddi e farceli assaggiare, infine tutta l’organizzazione che ha permesso il campeggio nel campo sportivo con annessi bagni che non guastano mai!

pietra del toro-8678Se venite in zona comunque non si può non andare a fare una passeggiata a Pietrapertosa e gustarsi lo spettacolo delle dolomiti lucane e magari se è aperto farsi anche un giro sulla teleferica del volo dell’angelo una delle più lunghe traversate su cavo d’europa.

Spettacolo!
Enjoy the Ride.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...